ERECTUS della Compagnia Abbondanza Bertoni debutta al Teatro Rossini di Civitanova Marche

 

 

 

ERECTUS_Simone_Cargnoni_JUMP_CUT-M18D3681-Modifica Proseguiamo come nel precedente lavoro "La morte e la fanciulla", nella traduzione stenografica e minuziosa di una partitura musicale in segno scenico, come restituzione non solo di un afflato emotivo ma anche e soprattutto come "apparizione" della musica in suono da vedere, attraverso la vibrazione dei corpi.

Il free jazz, talvolta noto come free form, ci è sembrato come il genere più adatto dopo l'immersione nel mondo classico attraverso gli archi del quartetto schubertiano del precedente progetto (2017).
La sua libertà armonica e ritmica, attraverso improvvisazioni individuali e collettive, al di fuori di ogni schema formale precostituito, ci ha indotto a una scelta che ci ha fatto immaginare un rapporto con la danza assolutamente speculare.

Per questo abbiamo scelto l'album storico (1956) di Charles Mingus : Pithecanthropus erectus.
Inserito ne "La cosa nuova" ("New thing", altro nome dato al nascente genere), anch'esso si distin-gueva per una forte componente sociale e politica attraverso una musicalità spesso dissonante e aritmica, volutamente urtante, fino alla provocazione e al naturalismo. Tutto ciò ben si sposava con la nostra estetica e immaginazione.

L'interpretazione sarà affidata a quattro danzatori di sesso maschile per così meglio raccontare unilateralmente e senza contraddizioni, segni di creature esclusivamente venute da Marte, nelle loro più svariate declinazioni e generi, contrapposti idealmente e non solo, alla venusiana scelta del lavoro precedente.

Attraverso i quattro interpreti/pitecantropi segneremo lo spazio del loro diventare Erectus, fermandoci prima del Sapiens, in una parabola astratta e metaforica, dell'evoluzione umana, soprattutto vista e agita da un punto di vista (che è anche e per noi soprattutto: una posizione), maschile.

Ancora una volta prima del "sapere", il "saper fare": Attraverso il genio di Charles Mingus e la sua sperimentazione e polistrumentismo tenteremo un possibile poliformismo del marziano maschio del ventunesimo secolo.

 

CIVITANOVA MARCHE_TEATRO ROSSINI

venerdì 3 agosto 2018 ore 21.30

COMPAGNIA ABBONDANZA-BERTONI

ERECTUS

coreografia Michele Abbondanza e Antonella Bertoni

[prima assoluta]

 

Biglietti da 8 a 10 euro in prevendita QUI