FIL BO RIVA in concerto alla Corte della Mole Vanvitelliana di Ancona per SPILLA Festival

 

 

A3_FIL_BO_RIVA_med

Filippo Bonamici, aka Fil Bo Riva, 26enne nato a Roma e cresciuto tra Dublino e Berlino, si prepara a far ritorno in Italia con il suo nuovissimo singolo "Blindmaker". Una voce intensa e un grande talento. La sua musica è una via di mezzo tra Folk and Soul; il frutto di una mente contorta e un cuore che ama battere.

Fil Bo Riva non è uno di quei musicisti che sin da piccolo sognava di diventare una star. Eppure la musica è stata la sua costante compagna di viaggio, in primis come ascoltatore, e solo in seguito come esecutore. Nato e cresciuto a Roma, la musica italiana degli anni Sessanta ha influenzato il suo approccio alla melodia. I quattro anni trascorsi in un collegio in Irlanda gli hanno fatto conoscere una nuova scena musicale. Ma è stata la sua permanenza a Berlino che ha fatto maturare in lui la decisione di vivere come musicista. Tra la moltitudine di cantanti e cantautori di oggi, il 24enne ha emulato i suoi idoli nella ricerca dell'unica voce che conta - la sua. "L'idea di diventare musicista era sempre stata lì in fondo alla mia mente, ma ero impegnato a fare altre cose, lavorando in cucine o come banchiere a Monaco, Madrid e Roma, studiando design industriale a Berlino. Quel genere di cose. Avevo suonato in varie band ma non avevo mai creduto che potessimo farcela. Per non parlare della musica. 'Finirai per strada!' mi avvertivano gli amici. Ironia della sorte, sono state proprio le strade di Berlino a rivelarsi decisive per la mia carriera". La sua esperienza come busker è stata formativa ed emozionante, gli ha permesso di mettere alla prova la sua musica. È in questo periodo che incontra il chitarrista Felix A. Remm e il produttore Robert Stephenson (Mighty Oaks), due figure che avrebbero svolto un ruolo importante nello sviluppo della sua musica e che gli avrebbero permesso di fare il salto di qualità. Con loro registra il suo EP di debutto. Il processo creativo del suo album di debutto rimane molto intuitivo. "Non riesco a leggere la musica, sono completamente autodidatta. Così comincio sempre chiedendo quale sensazione, quale emozione voglio trasmettere. Cosa voglio dire".

mercoledì 11 luglio ore 21.30

Ancona_CORTE MOLE VANVITELLIANA

FIL BO RIVA

nell'ambito di SPILLA FESTIVAL


Biglietti euro 12 in prevendita QUI